senza titolo

2016

 

 

Giocando sul difetto della sua macchina fotografica, Rossini realizza una fotografia in macro della testa di un chiodo a scomparsa, confondendo il microscopico con il macroscopico, in un'immagine che allude all'astronomico, in un ambiguità tra l'implosione e l'esplosione.